MENU

Aziende edili: 5 buoni motivi per avere un blog

  • 24
  • 11
  • 2015

Comprendo che l’idea di diventare un’azienda “social” possa far sorgere qualche perplessità ma oggi essere presenti sulle principali piattaforme non è più tanto una scelta quanto un “must”. E la dimostrazione più lampante è data dal fatto che se anche decidete per una politica “no social” sarete comunque trasportati nel mondo digitale dai vostri clienti, prospect, dipendenti. Sarete presenti nelle loro discussioni e nei commenti (Volkswagen, Moncler, Barilla docet…) e forse già questo fatto di per sé può motivare la necessità di presidiare le principali piattaforme. Ma se desideriamo veramente sfruttare le potenzialità offerte da questi nuovi potenti mezzi di comunicazione allora è il caso di prendere in considerazione la possibilità di creare un blog aziendale. Ed anche un’azienda di costruzione o un’impresa di produzione del comparto edile hanno almeno cinque buoni motivi per farlo:

1) mostrare il livello di competenza tecnica

2) consolidare la leadership

3) esprimere opinioni e valutazioni sulle nuove normative

4) fornire risposte alle domande più frequenti poste dalla clientela

5) sostenere le campagne di marketing

Il marketing digitale è in continua evoluzione ma oggi più che mai i punti sopra elencati sono importanti per raggiungere gli obiettivi di business: dimostrare competenza tecnica e conoscenza del settore è fondamentale.

Attraverso il blog e contenuti attuali, ben studiati, utili e promossi nel modo giusto al pubblico giusto, si possono ottenere condivisioni. E la condivisione è essenziale se l’obiettivo dell’impresa è quello di competere e prosperare on line. Più fonti esterne condividono link ai contenuti del blog, più è probabile che il loro pubblico entri in contatto con il vostro marchio.

Il blog aziendale offre anche l’opportunità, spesso ignorata, di generare link interni alle pagine del sito: questo oltre a costituire un importante aspetto Seo, consente agli eventuali lettori di accedere direttamente ad altre pagine collegate. Potreste quindi ottimizzare la loro navigazione verso call-to-action importanti quali per esempio il download di un white paper o la visualizzazione di una pagina di prodotto.

In questo modo il collegamento interno non solo aumenta l’usabilità del sito ma assicura che il contenuto del blog generi obiettivi di business.

Inoltre, i motori di ricerca hanno cominciato a tenere conto degli utenti dei canali social che condividono contenuti affidabili. Utilizzare siti attendibili per pubblicare i vostri contenuti è un buon modo per mostrare alla vostra community ed a Google stesso che i link generati dal vostro blog sono attendibili. Per molti utilizzatori dei social media la condivisione dei contenuti sulle varie piattaforme non vuole soltanto essere una dimostrazione di quanto siano ben collegati ma anche di quanto siano ben informati e aggiornati. Le persone condividono le cose che danno loro la sensazione di essere in qualche modo rilevanti. Aiutate gli influencer a mostrare che sono i leader nel vostro settore, condividendo contenuti del blog pertinenti ed interessanti al fine di informare, educare, stimolare e anche divertire il pubblico finale. Visto che oltre due miliardi di persone hanno ora un account sui social media, non vi è dubbio che una parte del vostro pubblico di appaltatori e progettisti starà cercando news, fintanto che non potrà attingere alla vostra competenza tecnica e di orientamento.

(special thanks to pauleycreative per gli utili spunti)

Be Social Be Digital Be Smart

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*