MENU

Blog

Con Off-Facebook stop alla condivisione dei nostri dati

  • 05
  • 03
  • 2020
Nella mia rubrica settimanale di Digital News che conduco per Radio Missione Francescana, oggi torniamo a parlare di privacy e dell’utilizzo che le varie piattaforme fanno delle nostre informazioni

Puoi ascoltare la puntata direttamente da qui

Ascolta “#5 – Off-Facebook: stop alla condivisione dei nostri dati – Digital News 30 gennaio 2020” su Spreaker.

Ormai sappiamo bene che qualsiasi attività svolta sulla Rete viene tracciata, registrata e utilizzata per mostrarci pubblicità sempre più mirate. Sarà capitato anche a voi di fare una ricerca di un determinato prodotto e, subito dopo, di veder comparire a lato dello schermo o nella casella di posta elettronica le relative pubblicità.

Forse quello che non tutti sanno, però, è che Facebook ha integrato da tempo la sua piattaforma con una funzione chiamata “Off Facebook” che ora consente di visualizzare quali siti interagiscono con il social blu. È accessibile dal nostro profilo cliccando su “impostazioni” e poi sulla dicitura che compare sulla sinistra “le tue informazioni su Facebook” e successivamente “la tua attività Fuori da Facebook”.

Le tue informazioni su Facebook

Questa funzione ci dà la possibilità di capire quali informazioni le aziende e organizzazioni condividono con Facebook, raccontandogli le nostre interazioni con loro, per esempio quando visitiamo le loro app o i loro siti web.

Per capire meglio in che modo Facebook ha ricevuto informazioni sulla nostra attività in Rete, basta pensa che, quando visitiamo un sito web o usiamo un’app, alcune imprese o organizzazioni possono condividere queste informazioni usando gli strumenti di Facebook per le aziende.

Tutto questo lavoro ha lo scopo di personalizzare sempre più la nostra esperienza in Rete, per esempio per mostrarci inserzioni pertinenti.

Naturalmente Facebook si è tutelata richiedendo alle aziende e organizzazioni di inviare un avviso alle persone prima di usare questi strumenti. Ma, diciamo la verità, chi ci ha mai fatto caso a questo avviso?

Per esempio, visitando la mia sezione sono arrivata a contare 300 siti che condividevano le mie informazioni con Facebook dopo di che ho smesso di contare, erano davvero troppi!

E dunque, se desideriamo che venga rispettata la nostra privacy ed evitare questa condivisione dei “fatti nostri” tra le aziende e Facebook, abbiamo la possibilità di accedere a questa funzione come vi ho spiegato poco fa e cliccare su “scollega le attività”.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*